Stop Comic Sans! Le alternative esistono, basta sapere dove cercare…

Autore: Gabriele Bellucci
Categorie: Tipografia
Nessun commento
← Torna al Blog

Stop Comic Sans! Le alternative esistono, basta sapere dove cercare…

Stop Comic sans

Comic Sans, la storia del font più utilizzato fuori dal suo contesto.

Chi non conosce il Comic Sans, Il font più usato e abusato di sempre? Quel Font tondeggiante che tutti utilizzano per qualsiasi motivo: da un invito per una festa, ad un biglietto da visita. Molti fuori dall’ambito di lavoro come il Web e la Tipografia, potrebberò rimanere sconcertati dall’accanimento che molti (compreso me) hanno nei confronti di questo Font. Brevemente cercherò di motivare il perchè di tanto astio verso un Font che ha (purtroppo) ormai invaso il Mondo.

Utilizzare un Font adeguato a seconda del contesto

Uno dei motivi, se non il principale, è il contesto in cui un font viene adoperato. Il Comic Sans è utilizzato perennemente o quasi fuori dall’ambito per cui è stato pensato. Il Comic Sans è stato disegnato da Vincent Connare, l’idea del suo disegnatore era quella di riproporre il Font utilizzato nei fumetti. Infatti il Comic Sans doveva essere utilizzato in alcuni fumetti di aiuto all’interno di Microsoft Bob un programma rilasciato da Microsoft per facilitare l’interfaccia utente con il Sistema Operativo Windows 95. Un font pensato per copiare lo stile dei Fumetti, dovrebbe essere utilizzato per lo scopo per il quale è stato pensato. Proprio per questo prima di utilizzare un font, si dovrebbe riflettere sul contesto in cui il font si deve inserire.

Le alternative al Comic Sans, dove cercare altri font

Esistono molti siti che offrono gratuitamente font gratis da poter utilizzare liberamente, eccone alcuni:

 

Adesso non avete più scuse, sbizzaritevi utilizzando altri font! Ma sempre con un occhio di riguardo al contesto.



Nessun commento

Lascia il tuo commento

I campi contrassegnati con asterisco sono obbligatori.

*